Testimonianze

Fabio Leoni Alpinista, arrampicatore, ciclista ed amico di Crazy Idea.
Titolare fondatore di Vertical Shop ad Arco di Trento.

Sono sempre alla ricerca di nuovi stimoli e motivazioni, ho avuto la fortuna di incontrare Valeria anni fa, un vulcano di idee ed iniziative concrete, con un motto aziendale che ho subito spostato anche per Vertical.... be Crazy!

Valeria e Luca hanno contribuito al rinnovamento del modo di pensare e di vestire i nostri clienti ed amici.

L’amicizia che ci lega, oltre al rapporto di lavoro è anche scambio di idee e progetti per un modo innovativo di pensare al futuro.

Nella mia carriera ho vestito capi di molte aziende, ma il confort e la vestibilità dei prodotti Crazy sono unici, anche per questo sono leader indiscussi nel mondo dello skialp, in forte crescita nell’outdoor e di tendenza nel mondo dell’arrampicata.

Fulvio Dapit Atleta Crazy dal 2005, per anzianità, risultati e carisma è considerato il capitano del Team. Considerato uno dei più forti e rappresentativi ultratrailer italiani.

Ho scelto di vestire crazy perché rispecchia la mia filosofia di vita. Materiali sempre innovativi e idee di persone che fanno dello sport e della montagna il loro stile di vita. Perché la performance e i dettagli fanno la differenza, sempre... Be crazy

Mathéo Jacquemoud Classe 1990 ed atleta Crazy dal 2009.
Vincitore Pierramenta 2016.

La collaborazione con Crazy non è un semplice rapporto di sponsorizzazione per me, loro per me sono come una seconda famiglia. Ideatrice di materiale di ottima qualità, specialmente i prodotti studiati per le gare di sci alpinismo, che la rendono leader di questo settore. Questa è classe italiana! Semplicità, passione amore per i bei prodotti, la qualità e l’originalità fanno per me di crazy idea qualcosa di veramente importante.
Valeria e Luca e tutto il team mi hanno dato fiducia dall’inizio e continuano a rispettare le mie scelte e il mio modo di interpretare la passione per la montagna.
Sono orgoglioso e motivato di continuare la mia collaborazione con Crazy per i prossimi anni a venire.

Fabio Meraldi Guida alpina, Skyrunner, Recordman, Skialper.

Nelle prime gare di sci alpinismo utilizzavamo una semplice tuta da riposo di una società di atletica, una normale tuta a 2 pezzi. Le problematiche ovviamente erano moltissime.
Io e Adriano Greco, mio compagno di squadra storico, decidemmo di contattare Valeria per progettare una tuta da gara che avesse tutte le caratteristiche di cui avevamo bisogno.
Dall’idea siamo balzati subito alla realizzazione. Con il nostro progetto abbiamo rivoluzionato completamente il modo di vestirsi, portando grande innovazione.
Nacque così la primissima tuta da gara di sci alpinismo.
Nessuno di noi pensava che lo sci alpinismo sarebbe diventato quello che è oggi, che quella tutina sarebbe diventato il capo di riferimento in tutto il mondo. Abbiamo creduto nella nostra passione, ed è proprio quello che vogliamo continuare a fare, insieme, di qui in avanti.
Grazie Vale grazie CRAZY.